Il semaforo

  Una vecchia trasmissione, Domenica Dee Jay, erano le Audiostorie, una collaborazione con Radio Dee Jay. Un mio breve racconto in onda. Anno 2007     –      Scusi? –      Chi è? –      Posso farle delle domande? –      Ahò, ma non lo vedi che sto a lavorà? –…

Continua a leggere →

Quel piccolo teatro stabile

di Riccardo Nola Riccardo Nola è il protagonista del libro Stelle di polvere – un’incursione nel sottobosco dell’arte e dello spettacolo. Mi piace dedicare ai miei personaggi un’appendice, per non lasciarli assopire tra le pagine di un testo. Sono delle dilatazioni, raccontano storie brevi che dal libro continuano e vanno a perdersi nel web. È…

Continua a leggere →

Buona fortuna Nick La Puzza!

Una settimana a Natale. Pausa pranzo, tost e succo al bar; sigaretta. Davanti alla libreria della catena Feltrinelli, c’è un tizio che arringa alla folla delirando al microfono. In realtà la folla è gente che cammina frettolosamente perché sta piovigginando; sosta davanti alle vetrine, indecisa sui regali e non ama essere disturbata. Lui, il tale,…

Continua a leggere →

Carnevale

Pomeriggio d’inizio febbraio. Sembra già primavera, il cielo è limpido, l’aria leggera. Il cortile è pervaso dall’atmosfera di quiete che filtra dalle stanze della biblioteca della scuola. Due maestre stanno preparando i tavoli con le bibite e i vassoi di frappe. Tutto è pulito e in ordine, ma tra poco sarà una tempesta di ragazzini…

Continua a leggere →

Il vecchio

Il malumore del vecchio Alvaro, esalato di senilità, traspare quando lui, rincasando dal passeggio, pulisce le scarpe sul ciglio della porta: se lo zerbino non è ben allineato, è certo che in casa Malacosta il clima si fa funesto. Quel tappetto, regalo del mal sopportato genero, raffigura un’anguria che il vecchio chiama impropriamente la cocomera,…

Continua a leggere →

Banda Armata

Un fiume carsico di lava incandescente, ecco qual è il mio stato d’animo attuale. Sono al parco pubblico, a passeggio con il cane di mia madre, e osservo intorno a me il mondo scorrere con lentezza pachidermica. Immagini leggermente sfuocate raffigurano coppie con passeggino sportivo a tre ruote spinto con vigoroso orgoglio dall’uomo, un bambino…

Continua a leggere →

Donne

Alle quattro di mattina, mentre sto facendo un bellissimo sogno, di colpo squilla il telefono del corridoio. Quello che suona solo quando c’è qualcuno da un call – center che mi telefona per vendermi qualcosa che non voglio, il telefono che mai e poi mai dovrebbe suonare nel cuore della notte. Mi trascino a rispondere,…

Continua a leggere →