Scorie urbane

    Vatti a fidare degli amici, dice un vecchio adagio. Circa un anno fa, dopo lunghe riflessioni e molti sforzi, misi in rete il mio nuovo sito con il marchio e lo slogan rinnovati. Un amico buontempone, subito dopo aver letto la frase, La mia scrittura assorbe le scorie della società, scrisse: per caso,…

Continua a leggere →

I miei libri – Perché leggere?

    In tutti gli articoli riguardanti i miei libri, c’è un focus che contiene una domanda: perché leggere questo libro?     Sono sempre stato un immaturo determinato e col passare del tempo questa mia… peculiarità s’è elevata alla massima potenza. Oggi sono un immaturo professionista e confrontarmi con la praticità della vita reale…

Continua a leggere →

Storia del supermercato in Italia

  Iscriviti alla Newsletter attraverso il modulo qui a destra e scarica GRATIS nella tua email l’anteprima del libro La città senza uscita   Intro a La città senza uscita     La città senza uscita è un luogo qualunque in uno spazio temporale sospeso. La sua urbanizzazione è stata concepita in funzione della zona industriale e i sobborghi…

Continua a leggere →

Passioni

    Ci sono molte fasi che nella vita non supereremo mai. Mi viene in mente il film Febbre a 90°, quando il padre, nel rispondere al figlio che gli chiede di accompagnarlo per l’ennesima volta allo stadio, gli dice: credevo che avessimo superato questa fase. Noi non supereremo mai questa fase, è la risposta…

Continua a leggere →

Da una gabbia all’altra

  L’idea che mi spinse a scrivere Gabbie, era quella del contrasto tra il Terzo Mondo (e il Sud America) e la civiltà industrializzata. Ho sempre sostenuto le Associazione Onlus. Sono tante e con nobili principi che, inevitabilmente, finisco per stilare una lista. Dover selezionare, scartarne una anziché un’altra, era un’attività penosa. Chi decide, chi…

Continua a leggere →

Identità, una questione sospesa

      Perché un soprannome è più indicativo del nostro nome? Le generalità sono il frutto della scelta di altri, presto o tardi, quando entreremo nel mondo del lavoro, quelle lettere diventeranno numeri. Un nomignolo, invece, è legato a un fatto realmente accaduto o a una caratteristica personale e in qualche maniera rivela la…

Continua a leggere →

Spesa on line: il futuro del supermercato

      Nella meditazione e in generale nelle pratiche di yoga, il futuro non esiste e neanche il passato. Emerge il concetto del qui e ora. Per praticità, divideremo il tempo in orario e psicologico. Con il primo termine s’intende una frazione consapevole che consenta di regolare le normali attività della giornata. Quando la…

Continua a leggere →

Compro un’illusione – Foscolo e Leopardi nell’era del centro commerciale

        I sogni son desideri di felicità, cantava Cenerentola nella fiaba di Disney. Non è una semplice, innocua, citazione. Perché dalle canzoncine di Cenerentola, si scivola alle teorie di Freud e la questione sui sogni si fa seria. Quel che ci interessa, ora, è che i sogni sono la base su cui…

Continua a leggere →

Offerte speciali

    La natura umana sembrava subire un incantesimo: in un unico luogo trovava di tutto. Un tempo erano stati la fiera o il mercato a compiere la stregoneria, poi il centro commerciale. Chi veniva per svago era la preda più ambita, perché era un potenziale cliente. La percentuale di persone, soprattutto nel fine settimana,…

Continua a leggere →

Tessera club: quello che bisogna sapere

          Il contatto con il pubblico era intrigante e perverso. I clienti si tormentavano con i bollini per i regali: più spendevano e più accumulavano punti. Paradossale la loro consapevolezza di quanto quegli omaggi, in realtà, fossero soltanto presunti. Chiedevano il totale parziale della propria spesa per sapere se avevano raggiunto…

Continua a leggere →

Page 1 of 3