E così, vorresti fare lo scrittore?

  In regalo per te i primi capitoli de Il bamboccione   L’arte nella vita dell’uomo ha una funzione fondamentale, che sia elemento di evasione o di cultura, rappresenta un occhio sul passato, sul presente e sul futuro. L’espressione creativa aiuta a comprendere l’esistenza il cui senso spesso sfugge. Qualche anno fa, scrissi un post…

Continua a leggere →

Il ventre di Parigi

  In regalo per te i primi capitoli de Il bamboccione   Il ventre di Parigi di Emile Zola, ha rappresentato per me un momento di lettura tra i più appaganti, cominciato e terminato a Villa Lazzaroni, sulla Via Appia a Roma. Mi ero completamente annullato e da una panchina del parco vivevo l’incantesimo di…

Continua a leggere →

Avrei voluto scrivere Ex cathedra

In regalo per te i primi capitoli de Il bamboccione   Doveva essere solo l’appendice a una mia inutile biografia, poi ho preferito raccontare. Quelli come me, stilano profili non perché glielo chiede l’editore o il critico, ma per ricucire i fili di un percorso anonimo e per quell’egocentrismo che presuppone il pubblico interesse di…

Continua a leggere →

Uno scrittore

    In regalo per te i primi capitoli de Il bamboccione   Lo scrittore stesso, a domanda specifica, spiega con molta difficoltà chi è uno scrittore. Questo perché è un profilo indefinibile. Nella realtà non esiste. È il primo a essere posseduto dalla storia che racconta. Già, è solo uno dei tanti posseduti dalle…

Continua a leggere →

Autore e scrittore: differenze

In regalo per te i primi capitoli de Il bamboccione   Oggi attraverso la rete ogni autore può pubblicare il suo libro. L’auto pubblicazione è una distesa d’acqua, non si possono distinguere le sue delimitazioni e nel mare è possibile trovare di tutto. Lo scrittore, come era percepito un tempo, non esiste più. Esiste l’autore. La…

Continua a leggere →

Page 16 of 16