Robot

      Tempo fa guardavo in tv il programma Presa diretta di Riccardo Iacona. L’inchiesta era Il Pianeta dei robot. Non si trattava del futuro, ma del presente. Robot già operanti in aziende come Amazon, ma anche negli ospedali, negli uffici, nelle imprese alimentari, in qualche supermercato. Ricoprono qualsiasi ruolo: conducenti, avvocati, giornalisti, operai,…

Continua a leggere →

Piombo sull’editoria

  L’altra mattina mi giungeva una mail pubblicitaria di una nota catena di librerie che evidentemente, a causa di precedenti acquisti di ebook, tiene il mio indirizzo. M’informano delle loro offerte: 30% su 9.000 libri, addirittura il 40% se ne acquisto 3. Questo tipo pubblicità – che non è l’unica – non è differente dai…

Continua a leggere →

Il libro è morto

    Marco Cubeddu in un post su ilGiornale, parlava di presentazioni come farsa. Diceva che per sostenere a proprie spese un viaggio allo scopo di presentare il proprio lavoro, evento cui senza la presenza di amici e parenti si va incontro a una toppa clamorosa, bisogna esseri ricchi di famiglia. E anche che bisogna essere degli inguaribili…

Continua a leggere →

L’operaia

    Aveva sogni che diventarono rimpianti. A volte, soprattutto in certi giorni, le ritornano in mente. La vita, questa bastarda, le ha imposto un percorso diverso e s’è dovuta adattare. Si occupa di un’attività che non ama e deve tirare avanti. Eppure, c’è un momento, in ogni sua giornata, in cui il suo animo…

Continua a leggere →

2 giugno, Festa della Repubblica

  Scrivere che la nostra Repubblica è stata concepita nel sospetto profondo, non è una forzatura. Questa è una cronaca fiabesca e un po’ ridanciana del 2 giugno 1946, giorno del referendum tra Monarchia e Repubblica, divenuto Festa della Repubblica Italiana. 2 giugno Quel giorno accade un fatto strano. Spariscono dei voti, ma non sono…

Continua a leggere →

Il clima e i confini

      La questione ambientale unisce gli interessi di tutti i popoli, di là delle alleanze internazionali, delle fedi religiose e delle posizioni politiche interne a uno Stato. Ridurre il dibattito alle polemiche su Greta Thunberg (che in questo periodo catalizza le discussioni inerenti al clima), fino a mortificarla e facendone il simbolo di…

Continua a leggere →

Storia del supermercato in Italia

  Iscriviti alla Newsletter attraverso il modulo qui a destra e scarica GRATIS nella tua email l’anteprima del libro La città senza uscita   Intro a La città senza uscita     La città senza uscita è un luogo qualunque in uno spazio temporale sospeso. La sua urbanizzazione è stata concepita in funzione della zona industriale e i sobborghi…

Continua a leggere →

Spesa on line: il futuro del supermercato

      Nella meditazione e in generale nelle pratiche di yoga, il futuro non esiste e neanche il passato. Emerge il concetto del qui e ora. Per praticità, divideremo il tempo in orario e psicologico. Con il primo termine s’intende una frazione consapevole che consenta di regolare le normali attività della giornata. Quando la…

Continua a leggere →

Tessera club: quello che bisogna sapere

          Il contatto con il pubblico era intrigante e perverso. I clienti si tormentavano con i bollini per i regali: più spendevano e più accumulavano punti. Paradossale la loro consapevolezza di quanto quegli omaggi, in realtà, fossero soltanto presunti. Chiedevano il totale parziale della propria spesa per sapere se avevano raggiunto…

Continua a leggere →

Storia della Coca Cola

   Avvisiamo la gentile clientela  L’uomo cerca tracce di vita sugli altri pianeti e non riesce a darsi pace nel proprio. L’unica presenza certa sulla Luna o su Marte o su Giove è la Coca Cola. Tutto ciò in cui ci riconosciamo è quel barattolo rosso con le ali argentate. Gabbie Intro Nel mio divagare…

Continua a leggere →

Page 1 of 3