La fine della pena

In regalo per te i primi capitoli de Il bamboccione Sono un cane che dorme. A volte mordo, quando mi scuotono. Si capisce molto più dalle espressioni della gente che dai suoi discorsi. Mille facce, che nulla sanno dell’altra, s’incrociano tutti i giorni alla stessa ora, in mille posti. Chissà quanto nascondono della propria vita,…

Continua a leggere →

Il goniometro – tutto è relativo

  In regalo per te i primi capitoli de Il bamboccione   Sappiate avere torto, il mondo è pieno di gente che ha ragione. È per questo che marcisce. Louis-Ferdinand Céline   Io la chiamo teoria del goniometro. E’ lo strumento che serve per la misurazione degli angoli, ma anche per pesare la verità assoluta, quella considerazione…

Continua a leggere →

Autenticità dell’animale: il paradosso culturale dei giorni nostri

    In regalo per te i primi capitoli de Il bamboccione   Quelle che amo di più sono le persone che possibilmente non abbiano fatto neanche la quarta elementare, cioè le persone assolutamente semplici. Non lo dico per retorica. La cultura piccolo borghese, almeno nella mia nazione (ma forse anche in Francia e in…

Continua a leggere →

Le Americhe tra sogni, trattati e leggende

In regalo per te i primi capitoli de Il bamboccione Uomini bianchi Ognuno suo malgrado, è intriso d’America. Siamo filo occidentali per discendenza, legati alla bandiera stelle e strisce da trattati inviolabili. Apparteniamo, per ragioni che non abbiamo scelto, all’area yankee. Siamo noi, volenti o nolenti, gli uomini bianchi. Conserviamo, inconsciamente, la stessa presupponenza con cui i nostri antenati partivano…

Continua a leggere →

Invalidità civile

    In regalo per te i primi capitoli de Il bamboccione Ore 06.30 È un lunedì qualunque nel quartiere Don Bosco a Roma. Fila davanti al portone della USL. Il primo arrivato è il sor Girolamo, settantacinque anni e un tumore al rene. Attende di salire al piano quinto, dove richiedere il materiale protesico,…

Continua a leggere →

Fratello Grande

    In regalo per te i primi capitoli de Il bamboccione   Stanche giornate di luglio. Le vacanze ancora lontane. L’instabilità del tempo. Le serrande di molti negozi sono state sostituite da portoncini di abitazioni. Gli sfrattati hanno profittato del fallimento degli esercizi commerciali e adesso ci vivono dentro. Una ragazzina sgrulla la tovaglia …

Continua a leggere →

Come lasciar andare

In regalo per te i primi capitoli de Il bamboccione   Ognuno di noi voleva sembrare migliore di com’era realmente, ma tutti avevamo le tasche piene di anomalie. Ci truccavamo di giorno per nasconderle, ci tormentavamo la notte perché incapaci di rimuoverle. Sembravamo bellissimi. Parlavamo il conformismo dialettico usando sigle e gesti. Accorciavamo le distanze…

Continua a leggere →

Poche regole per diventare normali

  In regalo per te i primi capitoli de Il bamboccione Bisognerebbe insegnare ai ragazzi a diventare persone normali e non a diventare qualcuno. Marcello Mastroianni dal film Stanno tutti bene Ogni attore spiega che il segreto della recitazione sta nel nascondere che si sta recitando. Il più grave paradosso dei nostri tempi sono i…

Continua a leggere →

Droni alla guerra

  In regalo per te i primi capitoli de Il bamboccione Droni alla guerra, non è il titolo di un film. Tempo fa guardavo distrattamente Jurassic World. Mi colpiva la figura del responsabile sicurezza della InGen, l’azienda fondatrice del parco a tema. Costui insiste con l’addestratore che quattro esemplari di dinosauro siano addestrati per fini bellici: – Usare quelle bestiacce in…

Continua a leggere →

A proposito di Cesare

In regalo per te i primi capitoli de Il bamboccione   Tutto comincia sempre prima della lezione di yoga. Si arriva in anticipo, ci si siede sul tappeto per prepararsi al rilassamento; le difese si abbassano, si discute del più e del meno in attesa che le luci si spengano e resti solo un lume…

Continua a leggere →

Page 1 of 2