Category Archives: Pubblicazioni promo e storie

Pubblicazioni promo e storie

Nasce in una città del Lazio, capitale di Stato, bagnata da un fiume, costruita su sette colli, della quale preferisce non fare il nome per questioni di privacy.
Enrico Mattioli inizia come umorista, ma un’esperienza come delegato sindacale di base, lo fa appassionare ai temi legati agli ambienti lavorativi. Umorismo e sociale, quindi, convivono nei suoi scritti.

Pubblicazioni – Nasce in una città del Lazio, capitale di Stato, bagnata da un fiume, costruita su sette colli, della quale preferisce non fare il nome per questioni di privacy.
Enrico Mattioli inizia come umorista, ma un’esperienza come delegato sindacale di base, lo fa appassionare ai temi legati agli ambienti lavorativi. Umorismo e sociale, quindi, convivono nei suoi scritti.

A mi padre

  padre E come sempre, ner momento de la festa, padre un velo de tristezza s’accolla su la faccia. È quer sentimento che conosce bene chi ha già visto qualcuno andare via e se ricorda de com’era in compagnia. Adesso poi è ancora più diverso, co questa anomalia, giri ner deserto de le strade: padre…

Continua a leggere →

Stelle del rock and roll – capitolo Mister Keith

Stelle My Facebook Stelle del rock and roll – Mister Keith Possiedo molte cose, ma sono immaginarie. Il rock ha significato tanto e continua a rappresentare molto. Ne ho bisogno, eppure non mi basta solo la musica. Voglio loro, quelli che il rock l’hanno fatto e facendolo, hanno fottuto per sempre anche me. Inventare un…

Continua a leggere →

Cassieri – approfondimenti – capitolo Rapina

MY FACEBOOK   cassieri   – Questa è una rapina, svuota la cassa! – No, io oggi non tocco soldi… – Cioè? – In questa cassa solo pagamenti bancomat. Non maneggio moneta o carta, io… – E perché? – Sono un’obiettrice. I contanti mi fanno schifo… – Ma ti fa questo effetto il denaro in…

Continua a leggere →

Scorie urbane

    Vatti a fidare degli amici, dice un vecchio adagio. Circa un anno fa, dopo lunghe riflessioni e molti sforzi, misi in rete il mio nuovo sito con il marchio e lo slogan rinnovati. Un amico buontempone, subito dopo aver letto la frase, La mia scrittura assorbe le scorie della società, scrisse: per caso,…

Continua a leggere →

Tramonto al parco

      Il sole va a morire oltre l’orizzonte e regala le ultime cromature al cielo, prima che cali la sera. I resti degli acquedotti si stagliano alla vista, maestosi. Davanti ai ruderi, un ragazzo e una ragazza hanno sistemato il cavalletto di una macchina fotografica e attendono l’attimo in cui il crepuscolo si…

Continua a leggere →

Non c’è più rivoluzione – capitolo sei

Non c’è più rivoluzione   Non c’è più rivoluzione   Gennaio. È la vigilia della befana. Il molare torna in eruzione e sputa colate di pus tra le mie gengive. Un dissesto orale, la guancia sinistra si dilata e la mia identità subisce un contraccolpo. Salgo in macchina e corro per scappare dal dentologo. Sono…

Continua a leggere →

Non c’è più rivoluzione

          Perché leggere questo libro?   Se in Caro cliente, il tema identitario girava intorno al vezzeggiativo, ne Non c’è più rivoluzione, il protagonista esegue un taglio netto con il suo passato: si cambia addirittura il nome e diventa Nick La Puzza. Mentre in I qualunquisti, si affronta il passato per…

Continua a leggere →

Il precario – capitolo secondo

ll precario   ll precario Piove. È una metropoli succube di reumatismi alle infrastrutture. Il treno della metro si ferma alla stazione Furio Camillo e ci fanno scendere. ll precario La gente si accalca. Un addetto informa che un calo di tensione elettrica ha causato un’interruzione del servizio. I passeggeri sono invitati a salire per…

Continua a leggere →

Il precario

        Perché leggere questo libro?   Che cos’è la società? Oltre alla teoria e alla didattica, compresi che la realtà era diversa. È soltanto quello che noi percepiamo di essa, ciò che ci arriva. Il resto è astrazione, lo ascoltiamo dalla televisione e lo leggiamo sui giornali. È forte chi si rialza…

Continua a leggere →

Stelle dello spettacolo – capitolo tre

        Perché leggere questo libro?   Noi continuiamo a camminare pure se alcune persone non sono più al nostro fianco. Il pensiero ci distrugge, è inaccettabile, eppure, noi proseguiamo il viaggio. La vita reale non segue lo stesso corso dei nostri sogni e delle nostre speranze. Eppure, si va avanti. Se questo…

Continua a leggere →

Page 1 of 3

Enrico Mattioli