Category Archives: Attualità e società

Attualità e discussione

Nasce in una città del Lazio, capitale di Stato, bagnata da un fiume, costruita su sette colli, della quale preferisce non fare il nome per questioni di privacy.
Enrico Mattioli inizia come umorista, ma un’esperienza come delegato sindacale di base, lo fa appassionare ai temi legati agli ambienti lavorativi. Umorismo e sociale, quindi, convivono nei suoi scritti.

Attualità e discussione – Nasce in una città del Lazio, capitale di Stato, bagnata da un fiume, costruita su sette colli, della quale preferisce non fare il nome per questioni di privacy.
Enrico Mattioli inizia come umorista, ma un’esperienza come delegato sindacale di base, lo fa appassionare ai temi legati agli ambienti lavorativi. Umorismo e sociale, quindi, convivono nei suoi scritti.

Affermazione e successo

    Difficile garantire l’esito positivo della ricerca di se stessi, ma è lo scopo della vita. Non eviteremo umiliazioni e derisioni, sconfitte, insuccessi, ma tutto ciò servirà per la muscolatura. Lo scetticismo, l’abilità a trovare scuse e ostacoli insormontabili che ci pongano dalla parte delle vittime, ci porterà solo a credere che qualcosa prima…

Continua a leggere →

Uomini sull’orlo di una crisi

  Uomini sull’orlo di una crisi   Prendo spunto da una recente polemica tra una presentatrice televisiva e un suo collega. Lei, dalla sua nuova trasmissione, rispondeva a un attacco dell’uomo attraverso un social. Lui le aveva dedicato l’emoticon con l’indice sulla bocca in segno di fare silenzio. È poco elegante, soprattutto in pubblico, indicare a un…

Continua a leggere →

Storie di giorni tutti uguali

    Può una popolazione mondiale, abituata a vivere e consumare tutto in fretta e furia, afflitta da egoismi ed egocentrismi, uscire indenne da un’emergenza come quella attuale? Dicono che questa pausa dovrebbe indurre a una profonda riflessione. In realtà, dopo l’accettazione iniziale, reclusione e convivenza stanno portando verso altri malanni. Quando ho saputo dell’aumento…

Continua a leggere →

Pandemia: la vita ai tempi del virus

  È difficile mettere in ordine i pensieri. Riflessioni e osservazioni indotte dalla radio, dai social, dalla tv, si confondono a un groviglio d’emozioni compassionevoli. In una condizione di forte isolamento, la realtà virtuale diventa l’unico contatto possibile. Opinionisti d’ogni specie si lanciano in congetture mentre la scienza lavora senza sosta. La mia generazione –…

Continua a leggere →

Corona virus e nuovo ordine

      Corona virus e nuovo ordine: metafora   Dalla fine della seconda guerra mondiale (1945) e la firma del Trattato Atlantico (1949), fino alla caduta del Muro di Berlino (1989), il mondo ha vissuto sotto il controllo del blocco sovietico da una parte e di quello statunitense dall’altra. Eravamo un paese membro della…

Continua a leggere →

I colori dell’aperitivo

    Ho sempre associato l’aperitivo al tempo libero. O meglio, al buco tra un impegno e un altro. È il drink che uso fare prima di una cena piacevole e che deve predisporre al pasto, quindi, non amo gli apericena, termine selvaggio e rituale tipico di chi parcheggia in doppia fila. L’aperitivo ideale, per…

Continua a leggere →

2 giugno, Festa della Repubblica

    Scrivere che la nostra Repubblica sia stata concepita nel sospetto profondo, non è una forzatura. Questa è una cronaca sintetica e caustica del 2 giugno 1946, giorno del referendum tra Monarchia e Repubblica, divenuto Festa della Repubblica Italiana. 2 giugno Quel giorno accade un fatto strano. Spariscono dei voti, ma non sono voti…

Continua a leggere →

Offerte speciali

    OFFERTE SPECIALI La natura umana sembrava subire un incantesimo: in un unico luogo trovava di tutto. Un tempo erano stati la fiera o il mercato a compiere la stregoneria, poi il centro commerciale. Chi veniva per svago era la preda più ambita, perché era un potenziale cliente. La percentuale di persone, soprattutto nel…

Continua a leggere →

Tessera club: quello che bisogna sapere

  Tessera club   Tessera club   Il contatto con il pubblico era intrigante e perverso. I clienti si tormentavano con i bollini per i regali: più spendevano e più accumulavano punti. Paradossale la loro consapevolezza di quanto quegli omaggi, in realtà, fossero soltanto presunti. Chiedevano il totale parziale della propria spesa per sapere se…

Continua a leggere →

La fine di una pena

        Sono un cane che dorme. Mordo se mi scuotono. Si capisce molto dalle espressioni della gente. Di più che dai suoi discorsi. Mille facce s’incrociano tutti i giorni, alla stessa ora, in mille posti. Nulla sanno dell’altra e chissà quanto nascondono, quando s’incontrano per mentirsi addosso. A cosa serve conoscersi se…

Continua a leggere →

Page 1 of 2

Enrico Mattioli