S’è fatta una certa ora – Il segno del Verga e il peso della roba

  Verga In fondo, anche Giovanni Verga la sapeva lunga. Vissuto tra la seconda metà dell’ottocento e l’inizio del novecento, lo scrittore nato a Vizzini anticipò il concetto di alienazione, pure se in questo caso, il consumismo – quello che conosciamo noi – e i centri commerciali, non c’entrano. Le Novelle Nel 1883 Verga pubblica…

Continua a leggere →

Commedia – Tra un manifesto e lo specchio

    La vita è una commedia, lo abbiamo sentito milioni di volte. Un’opera presuppone un testo, quindi un autore che lo scriva; poi, qualcuno che diriga, quindi un regista. Qualcuno che lo interpreti, quindi gli attori; infine, ma non per ultimi, il pubblico e la critica. Un autore può essere regista e interprete, veste,…

Continua a leggere →

Charles Darwin tra evoluzione e involuzione della specie

    Osservare la gente è il più grande spettacolo del mondo. Nei raggi delle nostre cerchie, troviamo rapporti formali, amichevoli, parentali, affettivi e professionali. Tra questi qualcuno s’è conservato, qualcun altro s’è perso di vista; altri si sono sviluppati, altri ancora rovinati. Tutti, indistintamente, costituiscono il bagaglio della nostra esperienza. Abbiamo visto queste persone…

Continua a leggere →

La cena dei cretini

    La cena dei cretini (Le dîner de cons), è un film del 1998 scritto e diretto da Francis Veber, ispirato ad un’opera teatrale di successo dello stesso regista andata in scena a Parigi per tre anni. In Italia è stato distribuito nel 2000. Trama – Ogni mercoledì sera un gruppo di amici, ricchi e annoiati, organizza per tradizione la cosiddetta “cena dei cretini”, alla…

Continua a leggere →

Renato Nicolini – Il mio sindaco, non ha mai fatto il sindaco

    Il mio sindaco, non ha mai fatto il sindaco    Ogni volta che viene estate, mi ricordo di Renato Nicolini, padre dell’Estate Romana nel lontano 1977. Nato sotto il segno dei pesci, il primo di marzo del 1942, sarebbe stato ovvio scrivere di lui il giorno che ci ha lasciati, il quattro agosto…

Continua a leggere →

Libri e mestieri

    Mestieri e misteri Perso in utopie e ipotesi, passo ancora il tempo cercando la via per vivere senza soldi. E’ probabile che questa ricerca avrà il suo epilogo il giorno prima di essere sepolto o abbattuto o cremato. È una strada che non si trova sul satellitare: non esiste, almeno fino al momento…

Continua a leggere →

Compro un’illusione – Foscolo e Leopardi nell’era del centro commerciale

        I sogni son desideri di felicità, cantava Cenerentola nella fiaba di Disney. Non è una semplice, innocua, citazione. Perché dalle canzoncine di Cenerentola, si scivola alle teorie di Freud e la questione sui sogni si fa seria. Quel che ci interessa, ora, è che i sogni sono la base su cui…

Continua a leggere →

Andy Warhol nella società dei consumi

      Una Coca Cola è sempre una Coca Cola e non c’è quantità di denaro che possa farti comprare una Coca Cola più buona di quella che l’ultimo dei poveracci si sta bevendo sul marciapiede sotto casa tua. Tutte le Coca Cola sono sempre uguali e tutte le Coca Cola sono buone. Lo…

Continua a leggere →

Il goniometro – Tutto è relativo

    Sappiate avere torto, il mondo è pieno di gente che ha ragione. È per questo che marcisce. Louis-Ferdinand Céline Io la chiamo teoria del goniometro. E’ lo strumento che serve per la misurazione degli angoli, ma anche per pesare la verità assoluta, quella considerazione che molti pensano di possedere. In cosa consiste? Si pone…

Continua a leggere →

Autenticità dell’animale: il paradosso culturale dei giorni nostri

    Quelle che amo di più sono le persone che possibilmente non abbiano fatto neanche la quarta elementare, cioè le persone assolutamente semplici. Non lo dico per retorica. La cultura piccolo borghese, almeno nella mia nazione (ma forse anche in Francia e in Spagna), è qualcosa che porta sempre a delle corruzioni, a delle…

Continua a leggere →

Page 1 of 3