Tessera club: quello che bisogna sapere

          Il contatto con il pubblico era intrigante e perverso. I clienti si tormentavano con i bollini per i regali: più spendevano e più accumulavano punti. Paradossale la loro consapevolezza di quanto quegli omaggi, in realtà, fossero soltanto presunti. Chiedevano il totale parziale della propria spesa per sapere se avevano raggiunto…

Continua a leggere →

Storia della Coca Cola

   Avvisiamo la gentile clientela  L’uomo cerca tracce di vita sugli altri pianeti e non riesce a darsi pace nel proprio. L’unica presenza certa sulla Luna o su Marte o su Giove è la Coca Cola. Tutto ciò in cui ci riconosciamo è quel barattolo rosso con le ali argentate. Gabbie Intro Nel mio divagare…

Continua a leggere →

Andy Warhol nella società dei consumi

      Una Coca Cola è sempre una Coca Cola e non c’è quantità di denaro che possa farti comprare una Coca Cola più buona di quella che l’ultimo dei poveracci si sta bevendo sul marciapiede sotto casa tua. Tutte le Coca Cola sono sempre uguali e tutte le Coca Cola sono buone. Lo…

Continua a leggere →

La storia di Babbo Natale

        Cresciuto in un centro commerciale, scoprii Babbo Natale gestire la regia dei bagordi, nascosto dentro una sala avveniristica. Piani rialzati e scale mobili, sotterranei e parcheggi, annunci pubblicitari e una voce sensuale: Avvisiamo la gentile clientela che il centro rimarrà aperto anche la domenica. Tornate a visitarci. Al piano terra un…

Continua a leggere →

Spesa al supermercato: come risparmiare

       Avvisiamo la gentile clientela    In trent’anni trascorsi nella Grande Distribuzione Organizzata, a staccare scontrini in cassa o a caricare articoli sugli scaffali, la riflessione più frequente da parte del cliente è: ero venuto solo per un giro e ora ho il carrello pieno!   Bene, in queste breve battuta, è sintetizzata…

Continua a leggere →

Supermercato: come orientarsi

      Nonostante trent’anni nel settore della Grande Distribuzione, dodici dei quali come delegato sindacale, due testi pubblicati con ambientazione centro commerciale, non avevo mai scritto un post su come orientarsi al supermercato. Diciamo subito e chiaramente che il supermercato perfetto non esiste. Non avvilitevi se la vostra scelta è insoddisfacente, i nostri quartieri sono…

Continua a leggere →

Il tempo non esiste

  In regalo per te i primi capitoli de Il bamboccione   In un vecchio film tra pellerossa e visi pallidi, un uomo bianco chiedeva all’indiano da quanto tempo era passata una carovana. L’altro non capiva la domanda, non comprendeva, cioè, il concetto di tempo. Alla fine, i due trovano un accordo sul termine: per…

Continua a leggere →

Africa, the future isn’t utopia

A gift for you: DEAR CUSTOMER TELEVISION Thirty-three years have passed since the Live Aid solidarity project. It was the first big meeting live on TV, ninety-five percent of televisions connected from all over the planet. The world of rock tightened in support of Africa. In general, my controversy about television doesn’t concern the proposed…

Continua a leggere →

The end of the pain

    I’m a sleeping dog. Sometimes I bite when someone shakes me. You can understand much more by the expressions of person than from the words he/she says. A thousand faces who know nothing about the other one, meet each other at the same time, in a thousand places. Who knows how many things…

Continua a leggere →

The goniometer: everything is relative

    I call it “the goniometer theory”. It’s the tool used for measuring angles, but also for weighing the absolute truth, that consideration many persons think to possess.  What is it about? We ideally place an idea, a shape or an image at the centre of the tool and we turn around it until…

Continua a leggere →