Il parcheggio

  Tutto comincia con la sveglia. Ormai hai somatizzato l’ansia, al punto che ti alzi cinque minuti prima del detestato suono. Il bagno è libero. Gli altri familiari stanno ancora russando nel letto e ti muovi come uno zombie che conosce l’ambiente di casa. Una doccia calda scioglie le tensioni del corpo e il cervello…

Continua a leggere →

L’operaia

    Aveva sogni che diventarono rimpianti. A volte, soprattutto in certi giorni, le ritornano in mente. La vita, questa bastarda, le ha imposto un percorso diverso e s’è dovuta adattare. Si occupa di un’attività che non ama e deve tirare avanti. Eppure, c’è un momento, in ogni sua giornata, in cui il suo animo…

Continua a leggere →

Scorie urbane

    Vatti a fidare degli amici, dice un vecchio adagio. Circa un anno fa, dopo lunghe riflessioni e molti sforzi, misi in rete il mio nuovo sito con il marchio e lo slogan rinnovati. Un amico buontempone, subito dopo aver letto la frase, La mia scrittura assorbe le scorie della società, scrisse: per caso,…

Continua a leggere →

Caro Ministro

    È un ministro ipotetico il mio e le domande sono retoriche, il tono, certo, patetico, e non m’illudo che legga il post. Caro Ministro, si fa tanto parlare delle lacrime in tv, ma, come vede, si piange anche sul web. Veniamo al dunque. Ieri pomeriggio ho accompagnato un’amica al Pronto Soccorso per un’emergenza.…

Continua a leggere →

2 giugno, Festa della Repubblica

  Scrivere che la nostra Repubblica è stata concepita nel sospetto profondo, non è una forzatura. Questa è una cronaca fiabesca e un po’ ridanciana del 2 giugno 1946, giorno del referendum tra Monarchia e Repubblica, divenuto Festa della Repubblica Italiana. 2 giugno Quel giorno accade un fatto strano. Spariscono dei voti, ma non sono…

Continua a leggere →

Il cielo – Mi sono rotto il chakra

  MI SONO ROTTO IL CHAKRA – INTRO – Maestro, ieri ero in macchina e all’improvviso ho sentito il bisogno di fermarmi a contemplare il cielo… – Om… – Sì, il cielo, questo grande spazio indefinito e misterioso… – Om… – … ma invece di rasserenarmi… – Om… – … ho sentito una grave ansia…

Continua a leggere →

Il tempo non aspetta nessuno – da Epicuro ai Rolling Stones

    Riflettevo sulla differenza che esiste tra guardare l’orario e consultare il calendario. Nella vita che conduciamo, non potremmo fare a meno dell’ora che scandisce la nostra marcia. Eppure, tempo fa scrissi un articolo dal titolo Il tempo non esiste: questo significa che ci prodighiamo e ci sbattiamo per qualcosa d’inutile, in quanto non…

Continua a leggere →

Mysticism

  I BROKE MY CHAKRA – INTRODUCTION – Teacher, what beautiful plants you put in the hall… – Yes… – Make this place even more mystical… – Uhm… – It looks like a garden… – Mmm…maybe a vegetable garden… – In this place it’s naturaò to relax, it’s a fantastic experience, it seems to be…

Continua a leggere →

Homeopathy

  I BROKE MY CHAKRA – INTRODUCTION – Sometimes I struggle to understand the Teacher… – What do you mean? – It seems really dark… – Brando, now that you make me think about it… – Can you always understand him? – Only when he doesn’t talk… – Oh… well, evidently there’s no homeopathy yet…

Continua a leggere →

The absolute truth

  I BROKE MY CHAKRA – INTRODUCTION – Teacher, I decided to pursue tenaciously the bright way that leads to absolute truth…  – Om… – … I wanna ” have it” at all costs: my friends in the club will be green with envy… – Om… – … and then, Teacher, money is not a…

Continua a leggere →