superCASSIERI 15 - Direttore - chiarimenti


imgres


- Il signor Dello Straccio è desiderato in ufficio!

- Mi dica, signor direttore. Pronto, agile e scattante.

- Andate fuori e convocatemi il ragazzo che chiede l’elemosina al parcheggio.

- Perché, signor direttore, che cosa è successo?

- Voi non vi preoccupate, Dello Straccio, è affar mio.

- Vado.

 

###

 

- Eccomi di ritorno, direttore. Faccio entrare?

- Sì, e lasciateci soli.

- Perfetto, signor direttore.

- Buongiorno. Siete voi che vi occupate del parcheggio?

- Sì.

- Bene. Allora, veniamo al dunque: voi vi piazzate all’entrata del punto vendita e salutate la gente. Da questo gesto, pretendete che la gente vi lasci la mancia. È giusto?

- Veramente, direttore, io no pretendere. Io chiedere per mangiare.

- No, io non discuto la pratica. Io discuto la teoria. Se voi volete soldi perché salutate, a questo punto vi saluto pure io e siamo pari. Giusto, no? Oppure, non mi salutate proprio e a me va bene lo stesso, anzi: tanto mica ci conosciamo, no?

- Direttore, io chiede gesto di solidarietà per mangiare.

- Ho capito che volete mangiare, ma che significa? Allora siate chiari e chiedete soldi! Non usate il mezzo subdolo del saluto, perché altrimenti facciamo diventare l’elemosina una professione bella e buona come tutte le altre.

- Direttore, io non capire…

- Il problema, caro voi, è che qualche persona s’è lamentata, non è che per caso siete stato un po’ aggressivo?

- Io aggredire? No sicuro, direttore, io solo chiedere qualche moneta e stare lì buono…

- Non lo so, magari avete mostrato una faccia feroce…

- Questa soltanto mia faccia, cosa posso fare?

- Dovete stare tranquillo e sereno. Io non essere qui per cacciare voi. Io volere solo un confronto perché ci tenere io a rapporti.

- Sì, direttore, io capito, anche non volere spaventare persona.

- Allora ci siamo chiariti?

- Sì, direttore. Ma non ci essere bisogno.

- No, ci essere bisogno eccome!

- Allora io andare, direttore.

- Bene. E… vi chiedo una cosa segreta.

- Dire, direttore, dire…

- Però, voi non dire in giro questa cosa segreta.

- No, direttore, io non dire. Dire, dire pure…

- Da domani… trovare me un posto per macchina, io stufo aspettare mezz’ora. Questo parcheggio ormai esaurito sempre.

- Tu non preoccupare, direttore. Domani tu trovare posto.

- Allora ci siamo chiariti?

- Sì, direttore. Chiariti.

- Ultima cosa.

- Dire, direttore, dire pure.

- Conoscete qualcuno che lavare macchina per amicizia?

- Sì, direttore, io amico che lava macchina.

- Allora io potere contare su vostro aiuto?

- Certo, direttore.

- Allora ci siamo chiariti?

- Sì, direttore, chiariti.

- Eh, io sapere che voi essere brava persona.


 

 La città senza uscita: LEGGI L'ANTEPRIMA GRATUITA


 © ENRICO MATTIOLI 2017

 

 

 

 

 

© Enrico Mattioli 2017