Il semaforo


I RACCONTI DELLA RADIO


Una vecchia trasmissione, Domenica Dee Jay, erano le audiostorie, una collaborazione di Menostorie con Radio Dee Jay. Un mio breve racconto in onda. Anno 2007



Il semaforo


-       Scusi?

-       Chi è?

-       Posso farle delle domande?

-       Ahò, ma non lo vedi che sto a lavorà?

-    Sono una telecamera mobile. Anche io sto lavorando. Se mi ritrovano senza almeno un servizio passo un guaio. Sa, sono ancora in prova.

-     … mmm… vabbè, ma che siano domane facili, che non posso perde la concentrazione: questo è l’incrocio più trafficato della zona.

-       Solo qualche domandina: è molto che lavora qui?

-       Un paio de settimane, un collega è ito in pensione.

-       A proposito: come si pone lei, rispetto alla questione delle pensioni?

-     A regà, t’ho detto di farmi domande facili, non me provocà, che se me gira la lanterna io qui blocco er traffico, metto il rosso e faccio succede er finimondo!

-       Va bene, non si scaldi, che mi perde il sincrono. Le piace questo lavoro?

-       E certo. Giallo, verde, rosso: e io me sento un generale, quasi tutti me rispettano.

-       Cos’è che, invece, non le piace?

-   È un lavoro usurante: pioggia, sole, smog, rumori. Però, ammazza che soddisfazioni!

-       Ha un desiderio?

-      Me piacerebbe dirigere una settimana a New York, ce sta un gran traffico pure là.

-       E…

-       No, mò basta, te ne devi andà che se s’accorge la vigilessa me fa trasferì in periferia.    

-       Va bene. Mi scusi e grazie lo stesso.

-       Piuttosto, senti un po’, a coso…

-       Mi dica…

-       Hai detto che sei in prova?

-       Sì, in realtà sono una telecamera interinale, tra quindici giorni termina il mio contratto.

-       Te piacerebbe lavorà nell’ambito der traffico?

-       In che senso?

-      Se tu me sali in groppa, io dirigo e tu me filmi tutti quelli che non se fermano. Ahò, è l’affare der secolo, ce mettiamo in proprio e famo soldi a palate…   




Mutanda Rockandrolle


Una notizia curiosa. Un grafico di Kuala Lampur, Chow Hon Lam, ha ideato un progetto immaginando quale sarebbe potuta essere una eventuale seconda occupazione dei Supereroi più conosciuti.

Ci si arrangia, di questi tempi. Beh, caro Chow Hon Lam, mettiti comodo e ascolta: in data ventisette settembre duemiladodici alle ore venti e trentaquattro minuti, lo scrivente artigiano del presente blog, pubblicava un post dal titolo Mutandarockandrolle in cui presentava i divi dello show business come afflitti dalla crisi ivi sopraggiunta e impegnati in seconde occupazioni o annunci per scambio di materiale vario, tipo un mercatino dell'usato on line. 

Scritto quanto, tanto per chiarire come stanno le cose, ti dico che la tua iniziativa è lodevole e a dir poco sbizzarrente. Io, per esempio, vedrei l'Uomo Ragno detto pure Spider Man, come rammendatore più che come sarto, magari in un negozio gestito da cinesi. E poi l'Uomo Ghiaccio (The Iceman) in un chiosco di granite o grattachecche. Vedrei un Zorro La Volpe in una barberia o magari un centro depilazione; e Tarzan… andrà bene per la pubblicità?  

Questo progettino si può estendere a qualunque categoria nota. Quasi tutti penserebbero ai politici, tra epurati, caduti e decaduti, ce n'è per ogni gusto. 

In conclusione, mantenete lo sguardo attento e date un'occhiata in giro. Oggi come oggi, non si sa mai. 



La crisi  internazionale si allarga e colpisce ogni ceto sociale; anche i divi di Hollywood e in generale l’ambiente della musica internazionale.

Ognuno di loro cerca di adeguarsi alla contingenza, cambia le proprie abitudini in base alla recessione.

In questi annunci, si leggerà soltanto il nome di battesimo della star in questione e la sua città di provenienza. 

Mitomani e millantatori possono unirsi. Questo è semplicemente un mercato. 


---------------------


Bruce - Long Branch -

Annuncia apertura scantinato adibito a vendita vini e oli.

Da Bruce, bruschetta rock all’aglio rosso, cipolla di Tropea e peperoncino calabro.

 

Bob - Duluth, Minnesota -

Baratta armonica a bocca per mandolino italiano. Telefonare ore pasti.

 

Yoko - New York - 

Vende bacchette giapponesi da pasto in buono stato.


Mutanda Sudata saluta gli amichi del terzo braccio.

 

Charlie - Londra - 

Cerca pelli umane per batteria ritmo tribale.

 

Louise Veronica - Bay City - 

Cede all'asta batteria di pentole MAI usata. Contattare su FB e Skype.

 

Occasionassima

Paolo - Liverpool - 

Vende basso Hofner modello violino, usato.

 

Mick - London - 

Affitta immobile di proprietà sito in Ostia Capo Verde. Anche studenti. No perditempo.

 

Dar Mutanda, quattro chiacchiere e non solo.

 

Louise Veronica REGALA batteria di pentole seminuova. 


Mutanda Sudata confeziona slip personalizzati (a richiesta anche con sgommata). Contatto E-bay.

 

Da Bruce, in via Tuscolana, il giorno 15 c.m.  svolgeransi convegno dibattito su tema “Il latte è uguale per tutti, ma perché al Baretto de Nando costa 25 centesimi de più?” Modera Annunziata di Via Filarete, annunciata presenza di Loise Veronica di Bay City, sempre che lo sciopero dei conducenti metro sia revocato. Al termine, DJ set con Bruce e i Fraciconi - duetti in blues romanesco.


Mutanda Sudata saluta Mutanda Bagnata


© ENRICO MATTIOLI 2013 

    


© Enrico Mattioli 2017